Come strutturare un romanzo e scriverlo in poco tempo

La consegna per una casa editrice, l’invio per un concorso letterario, l’inizio della campagna di lancio del prossimo romanzo. Ci sono scadenze che non puoi rimandare, anche se non hai tempo per scrivere il tuo romanzo. In questo articolo ti illustro quattro metodi che possono aiutarti a capire come strutturare un romanzo e riuscire a scriverlo in poco tempo per rispettare le scadenze. Alla fine dell’articolo trovi anche un elenco di strumenti digitali utili a scrivere un libro: app e servizi online gratuiti.

come strutturare un romanzo

Metodo Stephen King


“Voglio scrivere un libro, ma non so come fare!”. Ecco, Stephen King nel suo celebre libro OnWriting risponde a questa domanda e lo fa fornendo al lettore alcuni consigli mirati per capire come strutturare un romanzo.

Se hai poca esperienza con la scrittura di romanzi, ma vuoi a tutti i costi capire come scrivere un libro di successo, allora non puoi non iniziare il tuo percorso di scrittore leggendo questo saggio. Sono certa, inoltre, che leggere i consigli di Stephen King sia estremamente utile per chi ha i tempi corti e sente aumentare l’ansia. È un’ottima base di partenza.

Per poter scrivere un libro e pubblicarlo la prima cosa da fare è abituarsi a scrivere tutti i giorni e leggere tanti libri. Non è un’imposizione, sia chiaro, ma un incoraggiamento a esercitare la scrittura in modo regolare e leggere romanzi sempre diversi. Se sei a corto di idee sulla prossima storia da leggere, guarda tra le mie video recensioni.

Leggere tanto aiuta ad affinare lo stile. Impara a leggere un romanzo oltre le parole scritte, cerca di capire quali tecniche lo scrittore ha messo in campo per arrivare a scrivere una storia coerente ed emozionante. Questo ti aiuterà a trovare il tuo metodo di scrittura e a capire come strutturare un romanzo che valga la pena leggere.

Il tuo romanzo sarà il progetto sul quale dovrai focalizzare tutte le tue attenzioni e la prima stesura non dovrà durare più di tre mesi. Perché? Perché più passa il tempo più la tua scrittura cambia in base allo scorrere dei giorni e al procedere delle esperienze di vita. Quindi scrivi per tre mesi e dai sfogo alla tua creatività, ma attieniti sempre al piano iniziale. Se hai dei dubbi su come iniziare a scrivere un libro, non temere, è normale avere mille incertezze. Leggi questo articolo per imparare a scrivere un buon incipit.

Non aspettare la musa, perché più l’aspetterai più tarderà ad arrivare. Ci sono autori che scrivono di notte e altri di giorno; chi la mattina presto, chi il pomeriggio tardi; alcuni scrivono tanto, altri pochissime pagine al giorno.

Ognuno ha il suo metodo di scrittura e anche tu devi crearne uno. Alcuni lo trovano durante la fase stessa di scrittura, altri durante le pause di riflessione, quando si fermano a pensare a come strutturare un romanzo per regalare qualcosa di nuovo ai lettori.

Non pensare al guadagno, o almeno non mentre scrivi; piuttosto pensa alla storia e considera sempre che ai lettori piacciono maggiormente quelle autentiche con personaggi nei quali potersi riconoscere facilmente.

Metodo a obiettivi giornalieri


Pensare a come strutturare un romanzo non deve diventare un limite. Quindi se non riesci a capire come organizzare le idee, un buon metodo è quello di porti degli obiettivi giornalieri, da rispettare con impegno, costanza e coerenza. Non basta il talento, ci vuole anche la tenacia.

Nel 1919 Walt Disney perse il suo lavoro di disegnatore, perché secondo l’editore “non era abbastanza creativo”. Fred Astaire, fu scartato dopo il primo provino, perché, secondo il regista, non sapeva recitare e cantare.

Per fortuna nessuno dei due ha perso di vista l’obiettivo ed entrambi sono andati avanti realizzando cose sorprendenti.

Non tutti, però, hanno questa determinazione. Lo scorrere delle giornate, gli impegni, la pigrizia, la procrastinazione e la disorganizzazione cronica ci portano a fissare obiettivi che non riusciamo a raggiungere. Capire come strutturare un romanzo per alcuni può sembrare un traguardo impossibile, ma con la giusta organizzazione ad obiettivi giornalieri tutto diventa più facile.

Di solito quando fissiamo degli obiettivi, come può essere scrivere un romanzo o capire come scrivere un libro autobiografico, il buon senso ci insegna a essere sempre molto specifici sui risultati da ottenere. Ad esempio l’obiettivo che ci poniamo è scrivere 2000 caratteri al giorno. La prima settimana riusciamo a portarlo a termine, ma dalla seconda iniziamo a vacillare.

Come hanno verificato alcuni psicologi americani, per chiunque sarebbe molto più produttivo e soddisfacente stabilire come traguardo non un numero intero, bensì un intervallo “alto-basso”. Mi spiego meglio.

Anziché dire scriverò 2000 caratteri al giorno, l’obiettivo sarà scrivere 1500-2500 caratteri al giorno. Il nostro cervello dopo aver superato i 1500 caratteri si sentirà soddisfatto, perché ha raggiunto l’obiettivo giornaliero, e allo stesso tempo più motivato a continuare, perché consapevole che lo sforzo per arrivare a 1500 non è stato eccessivo.

Ci sono due principi che regolano questo metodo: sfida e accessibilità. Devi sentirti abbastanza sfidato da un obiettivo, perché questo contribuisca a fornirti una sensazione di realizzazione, ma solo fino al punto in cui esiste la realistica possibilità di raggiungerlo. A differenza degli obiettivi a traguardo unico, gli obiettivi definiti dall’intervallo “alto-basso” sono facilmente raggiungibili e relativamente difficoltosi.

Il lavoro di scrittura (vale anche per il tempo che dedichi a capire come strutturare un romanzo) deve essere sostenibile nel tempo. Inserire nelle tue abitudini giornaliere questo piccolo-grande cambiamento farà una notevole differenza nel medio-lungo periodo.

Metodo Dan Brown


Quando qualcuno mi chiede come scrivere un libro, consigli utili per progettare un romanzo o uno schema pratico per un racconto, io consiglio sempre di seguire il metodo Dan Brown.

Se hai letto Il Codice da Vinci oppure Angeli e Demoni ti sarai sicuramente accorto che Dan Brown scrive i suoi romanzi seguendo sempre lo stesso modello: il cosiddetto format narrativo, cioè uno schema per scrivere un libro che risponde sempre alle stesse caratteristiche.

Dan Brown ovviamente non è l’unico scrittore ad aver creato un proprio format narrativo. Questo metodo, che troviamo soprattutto negli autori di serial books, ti aiuta a capire subito come strutturare un romanzo e a velocizzare la fase di scrittura.

Il format narrativo di Dan Brown è molto semplice e si può riassumere in sette punti, come puoi vedere nell’immagine in basso.

Come strutturare un romanzo: il metodo PsM


Abbiamo visto il metodo Stephen King, il metodo degli obiettivi giornalieri, il metodo del format narrativo, ora vediamo il metodo Progettazione su misura.

Se hai poco tempo a disposizione e mille impegni a cui star dietro, il mio consiglio è uno solo: progettare il tuo romanzo prima di iniziare a scriverlo. La progettazione narrativa ti aiuta a mettere ordine tra le idee e a incanalare la creatività in un progetto narrativo coerente.

In questo archivio gratuito ho raccolto un elenco di libri di narratologia e scrittura che possono aiutarti a capire come strutturare un romanzo. Se hai tempo a disposizione, leggine più che puoi. Se invece non hai molto tempo, sappi che li ho letti e sintetizzati io per te.

Ho estrapolato le informazioni più importanti, le ho riviste in una chiave più pratica e le ho affiancate a esempi concreti. Così è nato il manuale Progettazione su misura, che ha l’obiettivo di farti capire come strutturare un romanzo da zero, anche se non hai nessuna esperienza con la scrittura narrativa.

Questo manuale è una vera e propria guida; un metodo pratico in dodici passi che, in breve tempo, ti insegna a progettare il tuo romanzo dall’inizio alla fine.

La progettazione narrativa, al di là del mio manuale, è una tecnica utilizzata da molti autori di levatura internazionale come Jeffery Deaver e Licia Troisi.

5 Strumenti digitali utili a scrivere meglio


Come promesso, ecco una lista di strumenti digitali gratuiti che possono esserti utili per capire come strutturare un romanzo, migliorare la scrittura e mantenere la concentrazione:

Siamo giunti al termini di questa breve guida per capire come strutturare un romanzo e scriverlo in breve tempo. Se vuoi ricevere altri consigli, iscriviti alla mia newsletter e tutti i sabato ti invierò i miei aggiornamenti.

Ti auguro di raggiungere il successo letterario che meriti,

Stefania

Immagine di copertina: Bench accounting/Unsplash