Come trovare un editore e pubblicare gratis

Dopo aver terminato la scrittura e l’editing del tuo romanzo arriva prima o poi il momento di pensare a come trovare un editore. Un momento in cui ti sembra di camminare a occhi chiusi in una stanza: provi a tastare gli oggetti davanti a te, ma hai sempre il dubbio di inciampare.

Trovare un editore serio, in grado di pubblicare il tuo romanzo gratuitamente, non è impossibile, ma devi imparare a muoverti nel modo giusto. In questa guida voglio darti dei consigli pratici per imparare a orientarti nel mondo editoriale. Sono il frutto di ore e ore di lavoro con autori emergenti in cerca di editore. Spero che questi suggerimenti riescano a facilitarti la ricerca di un editore serio e ti diano la possibilità di spiccare il volo.

 

come trovare un editore

 

Quanto costa pubblicare un libro?


Diciamolo subito, perché forse è la domanda che più spesso ronza nella tua testa.

Pubblicare un romanzo non dovrebbe costare niente.

Gli editori seri non si fanno pagare né con del denaro, né con l’acquisto di copie. Chi lo fa, non è un editore serio.

Tu, in quanto autore del tuo romanzo, hai diritto a una percentuale sulle vendite.

Spesso succede che le prime a contattare gli scrittori emergenti siano le case editrici a pagamento. Ho affrontato ampiamente il discorso degli editori a pagamento in un’altra guida del blog, quindi non mi dilungherò molto in questa, che ha tutt’altro scopo.

Leggi la guida sulle case editrici a pagamento

Ricordati sempre che, per pubblicare un libro, i costi sono sempre a carico della casa editrice e mai dello scrittore.

 

Come trovare un editore se sei un esordiente


Le case editrici non sono tutte uguali, quindi prima di inviare un manoscritto alla Feltrinelli o a Mondadori, fermati un secondo a riflettere.

Spesso succede che autori esordienti abbiano subito il sogno di pubblicare un libro con Feltrinelli o altri grossi editori. Ci sono dei problemi alla base di questo ragionamento, che portano l’autore a compiere azioni sbagliate, che hanno l’unico risultato di creare tanta frustrazione.

Le case editrici pubblicano un romanzo seguendo delle logiche ben precise.

Ecco i principali canali attraverso i quali le case editrici serie trovano nuovi romanzi da pubblicare:

 

#1 Scelgono tramite agenzia letteraria


Le agenzie letterarie fungono da tramite tra gli scrittori e gli editori, quindi un ottimo modo per capire come trovare un editore è parlare con un bravo agente letterario.

Ci sono tante agenzie letterarie. Alcune hanno contatti più prestigiosi, altre hanno contatti con case editrici medio-piccole, ma non per questo quegli agenti sono da considerare di scarso valore.

Gli agenti sono quell’anello di congiunzione che può aiutarti a trovare un editore che decida di pubblicare il tuo romanzo gratuitamente.

Ogni agenzia letteraria ha le sue regole di selezione, quindi prima di inviare un manoscritto appena terminato leggi nei rispettivi siti web i requisiti e tutti i dettagli sulle modalità d’invio.

Sicuramente per arrivare a un editore e a un agente letterario aiuta molto avere un romanzo già editato, o per lo meno una bozza senza errori grossolani o sbavature di coerenza.

La concorrenza come ben saprai è spietata, quindi ogni errore o problema di lettura può essere fatale. Attenzione quindi alla revisione del testo.

 

 

#2 Selezionano dai concorsi letterari


Spesso partecipare e vincere (o piazzarsi tra i finalisti) di un concorso o di un torneo letterario ti permette di pubblicare un libro inedito con una casa editrice di tutto rispetto.

Così è successo per “Il falsario di reliquie” di Carlo Animato, edito da Tea Edizioni, dopo la vittoria nel 2015 del torneo letterario IoScrittore.

Leggi l’intervista a Carlo Animato

Per esperienza posso dirti che avere una segnalazione da un torneo letterario, come ad esempio il Premio Calvino, è un ottimo risultato e un piccolo traguardo che potrà servirti quando ti chiederai come trovare un editore.

 

 

#3 Scelgono in base alla pertinenza e alla loro disponibilità


Spesso capita che le case editrici siano alla ricerca di nuovi titoli da pubblicare, ma questo non vuol dire che debbano per forza soddisfare la tua voglia di trovare un editore.

Di case editrici per pubblicare un libro di narrativa ce ne sono veramente tantissime, forse troppe, ma tu prima di inviare il tuo romanzo a una di queste devi porti le seguenti domande:

1. pubblicano romanzi affini al mio per genere letterario?
2. pubblicano romanzi gratis o vogliono un compenso?
3. in questo momento sono alla ricerca di nuovi romanzi da pubblicare?

Quando pensi a come trovare un editore, focalizza la tua ricerca solo sugli editori che pubblicano il genere letterario del tuo romanzo o che trattano il macro argomento che hai trattato nel tuo romanzo.

Una volta trovata la casa editrice giusta, presentati nel migliore dei modi. I consigli che posso darti per fare una buona impressione sono i seguenti:

1. non scrivere e-mail lunghissime;
2. cura l’italiano anche nell’e-mail, oltre che nel romanzo;
3. non essere egocentrico, pensa invece ai vantaggi che avrebbe la casa editrice a pubblicare il tuo romanzo;
4. scrivi una sinossi breve, precisa e di facile lettura;
5. cita eventuali riconoscimenti e premi che hai vinto;
6. spiega perché hai scritto il romanzo o meglio qual è il messaggio che vuoi comunicare ai lettori.

Questi consigli naturalmente non garantiscono di pubblicare un libro inedito, ma aiutano sicuramente a far capire subito chi sei, cosa hai scritto e cosa vuoi comunicare a un eventuale pubblico di lettori.

Esistono anche le case editrici per esordienti, cioè quegli editori che hanno come unico scopo quello di pubblicare scrittori e scrittrici esordienti.

Mi è capitato di aiutare una giovane scrittrici a capire come trovare un editore e insieme trovammo una casa editrice specializzata in scrittori esordienti. Alla fine Laura, così si chiamava l’autrice, fu pubblicata. Controlla sempre il sito web della casa editrice, lì troverai tutte le informazioni riguardo i generi pubblicati e gli scrittori che preferiscono pubblicare.

In questo archivio ho raccolto alcuni siti web di case editrici medio piccole, dagli un’occhiata: potresti trovare quella che fa al caso tuo.

Prima di passare al prossimo paragrafo ti do un altro suggerimento, che ti consiglio di non rivelare mai a nessuno. È il più ovvio, ma anche il più dimenticato. Le case editrici prediligono un manoscritto già editato, dove il grosso del lavoro è stato fatto da un freelance, come me.

Questo principalmente per due motivi:

1. non dovranno impiegare molto tempo e denaro per migliorare il tuo romanzo;
2. potranno ridurre i tempi di pubblicazione.

L’editor di casa editrice a questo punto dovrà semplicemente allineare il tuo romanzo a quelli della collana o darti qualche piccolo consiglio per migliorarlo ulteriormente; non avrebbe il tempo per editare il tuo romanzo nei minimi dettagli, seguendo un metodo formativo, cioè annotando passo dopo passo tutti gli errori e spiegandoti per ciascuno il motivo della segnalazione.

 

Come pubblicare un libro per attrazione


Se tutti i consigli che ti ho fornito fino a d’ora non sono stati di tuo gradimento, forse questo può essere quello giusto per te. Si trova esattamente all’opposto rispetto ai precedenti.

Ci sono molti autori di romanzi che sono riusciti a pubblicare con grossi editori senza presentare alcun manoscritto. Come hanno fatto? Hanno attirato l’attenzione dell’editore e dei suoi talent scout o acquisition editor.

Enrica Tesio, Pierpaolo Mandetta, Tommaso Fusari, Clio MakeUp e tanti altri sono tutti autori che hanno pubblicato con editori di alto livello grazie alla loro popolarità. Il loro successo di pubblico ha fatto da traino per arrivare all’editore.

Non si sono chiesti come trovare un editore per il loro romanzo, forse non avevano neanche in mente di scriverlo, un romanzo. È stato l’editore a trovarli, contattarli e proporgli di scrivere un’opera di narrativa per la sua casa editrice.

Sono certa che ora ti starai chiedendo: come hanno fatto? Cosa spinge un editore a cercarti? E mille altre domande alle quali non potrei darti una risposta.

Se sei curioso e vuoi capire a tutti i costi quali sono i passaggi da compiere per attirare l’attenzione di un editore e riuscire a farsi pubblicare gratis, ti consiglio di richiedere l’iscrizione a LabScrittore.

All’interno, Alessandro Valenzano, consulente di comunicazione online, risponderà a tutte le tue domande e ti aiuterà a impostare la tua personale strategia per attirare l’editore.

 

Come usare il Self Publishing per pubblicare con un editore


Pubblicare un libro gratis per molti scrittori emergenti può essere un’impresa assai ardua. Ecco che il Self Publishing può diventare una corsia alternativa per mettere alla prova il tuo talento.

Così è successo a Pierpaolo Mandetta, che, prima di pubblicare con Rizzoli, ha pubblicato in Self Publishing. Come lui molti altri sono partiti da piattaforme come Amazon e WattPad per arrivare poi a vendere migliaia di copie con case editrici di alto livello.

Il Self Publishing, per te che pensi a come trovare un editore e che vuoi arrivare a tutti i costi a pubblicare con una casa editrice, è una vetrina di prima scelta.

Se il tuo romanzo inizia ad avere molte recensioni, a stimolare l’attenzione e la curiosità di molti lettori, vedrai che le case editrici non ci penseranno due volte a contattarti per proporti una pubblicazione.

Prima di pensare a come pubblicare un libro con un editore, chiediti se è il caso di provare a testare il riscontro dei lettori utilizzando l’auto-pubblicazione.

 

 

Siamo giunti al termine di questa guida su come trovare un editore. Spero di averti aiutato a comprendere meglio le logiche che si celano dietro le scelte delle case editrici e le opportunità che puoi cogliere per trovare un editore disposto a pubblicare gratuitamente il tuo romanzo.

Ricordati però che il romanzo verrà preso in considerazione dalle case editrici solo se sarà capace di emozionare il lettore. Per farlo dovrà essere coerente e convincente dall’inizio alla fine.

L’unico modo per raggiungere questo risultato è progettare il romanzo prima di iniziare a scriverlo. Se non sai da che parte iniziare, dai un’occhiata a Progettazione su misura, il primo corso in Italia interamente dedicato alla progettazione narrativa.

Ti auguro di raggiungere il successo letterario che meriti,

Stefania