Wattpad: come farsi notare dalle case editrici

Ho ricevuto e ricevo molte domande su Wattpad, perché oggi, in Italia, molti romanzi pubblicati da grandi editori provengono proprio da Wattpad. Uno di questi è il primo romanzo di Silvia Ciompi, che, dopo aver raggiunto più di due milioni di letture su Wattpad, è stata contattata da un prestigioso editore e ha pubblicato il suo romanzo. Come è riuscita Silvia ad attirare l’attenzione dell’importante casa editrice? In questa lunga guida pratica rispondo a tutte le domande che mi avete fatto in questi mesi e alla fine Silvia, in una bella intervista, ci racconterà in prima persona la sua incredibile avventura su Wattpad (svelando alcuni piccoli segreti).

 

wattpad come farsi notare dalle case editrici

 

Ho pubblicato di recente un video in cui raccontavo quattro modi per essere pubblicati da un grande editore, senza avere alle spalle agenzie letterarie.

Uno dei metodi che ho indicato e che funziona è il self publishing, cioè partire dall’autopubblicazione per attirare l’attenzione delle case editrici.

Il self publishing sta diventando un settore dell’editoria italiana molto importante e si ramifica in varie forme, delle quali una delle più interessanti riguarda Wattpad.

Quello che molti scrittori ancora non comprendono è che il self publishing non deve essere visto solo ed esclusivamente come una forma di pubblicazione più remunerativa, ma anche, e a mio parere soprattutto, come una grande opportunità per farsi strada nel mondo dell’editoria, dando prova concreta del proprio valore.

Le case editrici hanno talent scout sparsi in incognito in ogni meandro del mondo digitale, quindi la qualità del romanzo è il prerequisito necessario per emergere e farsi notare; ma avere chiare in mente le logiche dell’autopubblicazione e di piattaforme come Wattpad aiuta sicuramente a intraprendere un percorso più consapevole.

Ma come si può emergere su Wattpad?

Scopriamolo insieme partendo dai fondamentali.

 

Wattpad: cos’è e come si pubblica


Wattpad è un social network in cui chiunque, a costo zero, può pubblicare storie, poesie e racconti. Molti lo considerano il social network per eccellenza degli scrittori e delle scrittrici di romanzi.

La piattaforma conta milioni di utenti in tutto il mondo e anche in Italia negli ultimi anni è diventato un punto di riferimento per molti scrittori emergenti e per famelici lettori.

Dopo la registrazione, puoi decidere di pubblicare un romanzo completo o condividere un capitolo alla volta, creando un vero e proprio calendario editoriale. I tuoi contenuti diventeranno quindi storie al servizio dei lettori.

Le storie che pubblichi su Wattpad vengono catalogate in base al genere letterario, alla trama e al pubblico (ad esempio solo per adulti), il tutto per facilitare la ricerca da parte dei lettori.

Per evitare forme di plagio o al contrario per rendere pienamente fruibili i tuoi contenuti, puoi decidere le modalità di consultazione delle tue storie secondo le licenze Creative Commons, ovvero le norme di copyright che comunicano quali diritti riservi alla tua persona e a quali rinunci (a beneficio dei fruitori), limitando l’uso e il riuso del contenuto all’esterno della piattaforma Wattpad.

Le licenze vanno dal formato aperto di Pubblico Dominio (Nessun diritto riservato) a quello chiuso di copyright (Tutti i diritti riservati). Le sfumature che ci sono tra questi due estremi sono diverse. Ti consiglio quindi di scegliere con cura la licenza Creative Commons per evitare problemi con chi leggerà e condividerà le tue parole.

Dopo la pubblicazione la tua storia sarà pienamente fruibile dai lettori, che possono votare e commentare, fornendoti suggerimenti su come migliorare la narrazione.

Più otterrai visualizzazioni, voti e commenti positivi, più saranno alte le probabilità che entrerai nelle classifiche periodiche e del genere letterario di appartenenza.

Naturalmente Wattpad è una piattaforma social spietata, quindi preparati anche alle critiche. Cerca di cogliere sempre gli aspetti positivi dai commenti negativi, usali a tuo vantaggio per capire cosa ancora non funziona nella tua scrittura e nel tuo stile letterario.

 

Si guadagna su Wattpad?


Questa è una delle domande che ricorrono maggiormente nei forum e nella mia casella di posta elettronica quando si parla di Wattpad.

Su Wattpad non guadagni denaro, ma la fiducia dei tuoi lettori.

Ci guadagni in reputazione, visibilità e attenzione. Tre elementi che oggigiorno nel mondo digitale e nel mercato editoriale valgono più del denaro.

Ottenere la fiducia dei lettori significa creare un pubblico affezionato che seguirà le tue pubblicazioni e ti supporterà nei momenti di bisogno.

Avere un pubblico che regolarmente legge le tue storie su Wattpad ti aiuta ad attirare l’attenzione delle case editrici, che sono sempre alla ricerca di nuovi talenti narrativi.

 

Conviene scrivere su Wattpad?


Ovviamente la risposta è affermativa.

Scrivere e pubblicare su Wattpad ti permette di testare le tue capacità, dare sfogo alla tua passione e far conoscere a un pubblico vastissimo la tua visione del mondo.

Naturalmente non diventi ricco in termini di denaro, ma diventi ricco in termini di esperienza e pubblico, e questi nel lungo periodo sono gli unici elementi che ti portano a raggiungere grandi traguardi.

Personalmente credo sia utile provare a testare il proprio romanzo su Wattpad, soprattutto se non hai un gruppo di beta reader fidati che di solito ti seguono e leggono in anteprima le tue storie, fornendoti preziosi consigli sulle emozioni e il ritmo della storia.

Riuscire ad attirare un pubblico di lettori con una storia originale, coerente e verosimile è l’unico vero obiettivo che devi perseguire se vuoi scrivere nella vita.

 

Come funzionano le visualizzazioni su Wattpad?


La moneta di scambio su Wattpad sono le visualizzazioni. Più sono alte, più sali in classifica. Più sali in classifica, più aumentano le visualizzazioni.

Un circolo vizioso che ti aiuta a farti notare e ad aumentare il numero dei lettori.

In giro leggo molti trucchi su Wattpad. Attenzione a non farti prendere dall’entusiasmo del momento ricorrendo a tecniche ambigue e poco corrette, che potrebbero minare la tua reputazione.

Un buon numero di visualizzazioni sono più di 100.000. Se raggiungi il milione allora sì che le case editrici di alto livello inizieranno a guardarti con sempre maggiore interesse.

 

Come funziona Wattpad: i generi letterari


I generi letterari che funzionano meglio su Wattpad sono il romance e le fanfiction.

Il romance e tutti i suoi sottogeneri trovano molti lettori in attesa di leggere storie sempre nuove e sempre diverse. Il romanzo rosa, spesso criticato, si conferma anche su Wattpad uno dei generi letterari più letti in Italia.

Io amo leggere i romanzi rosa, non lo nascondo, e penso che sia un genere letterario che in Italia è ancora fortemente incompreso.

Un romanzo romance non brilla quasi mai per l’originalità della trama, anzi. La prevedibilità della trama e il lieto fine fanno parte della grande attrattiva del genere, un genere che conforta nei momenti più difficili della vita.

Ma non è facile scrivere buoni romanzi rosa. Sono davvero poche le scrittrici in grado di innalzare il romance ad un genere come tutti gli altri, visto che spesso viene bistrattato e sottovalutato.

Le Wattpad fanfiction, invece, sono un genere letterario di più ampio respiro, perché abbracciano qualsiasi ambito narrativo, dal fantasy allo storico.

Molti però non capiscono che scrivere fanfiction è un’arte. Fai molta attenzione all’originalità della tua storia e a non cadere nei soliti cliché.

 

La storia di Silvia Ciompi: da 2 milioni di lettori alla pubblicazione con un prestigioso editore


Ci tenevo a condividere con te la storia di una scrittrice italiana che io apprezzo e stimo molto, Silvia Ciompi.

In poco tempo è riuscita a farsi strada nel mondo editoriale italiano partendo proprio da Wattpad e raccogliendo attorno a sé migliaia di lettori che hanno generato milioni di letture sulle piattaforma tanto da accendere l’interesse di una casa editrice italiana molto prestigiosa, la Sperling&Kupfer, che ha deciso di pubblicare Tutto il buio dei miei giorni, distribuendolo in tutte le librerie d’Italia.

Ringrazio Silvia per la sua disponibilità a raccontarci qual è stato il suo percorso su Wattpad, mettendo in luce cosa ha funzionato e cosa no.

Salve a tutti e grazie mille a Stefania per avermi chiesto di partecipare alla realizzazione di questo articolo riguardo al tema Wattpad. È un piacere per me collaborare con te sul tuo blog, che seguo da anni con grande interesse per i contenuti formativi utilissimi che dai a noi scrittori in erba.

1) Perché hai scelto di pubblicare la tua storia su WattPad?

Ho sempre scritto, fin da quando andavo alle elementari e pubblicavo poesie sul giornalino della parrocchia. Crescendo il mio sogno di pubblicare un libro è diventato uno scopo, una meta da raggiungere, e così, al primo anno di università, ho iniziato a cercare su internet e a documentarmi sulla scrittura e sui vari metodi di pubblicazione. Per un aspirante scrittore o scrittrice c’è un mondo intero da scoprire all’inizio del percorso. Tra varie ricerche, ho trovato Wattpad. Non ti nego che sono una persona molto determinata quando mi prefisso un obiettivo e ho visto subito nella piattaforma una possibilità per entrare in contatto con dei lettori veri e ricevere un feedback sulla mia storia. Leggendo in rete ho trovato molti articoli che promuovevano Wattpad come una possibilità per essere notati anche dagli editori, soprattutto dopo la pubblicazione in libreria di Cristina Chiperi, che è stata la prima a ottenere un grande successo in Italia in termini di letture e visualizzazioni della propria storia e ad arrivare così in libreria. Ho quindi visto nella piattaforma una possibilità per essere notata, per mettermi in gioco e mi sono buttata.

2) Hai progettato la storia o l’hai scritta di getto volta per volta?

In realtà nessuna delle due. Quando ho iniziato a pubblicare su Wattpad la storia che poi sarebbe diventata il mio romanzo d’esordio, avevo circa una ventina di capitoli scritti sul PC e una trama delineata a grandi linee nella mia mente. Arrivata però alla pubblicazione del decimo capitolo circa, ritrovandomi in piena sessione d’esami estiva e non vedendo risultati e riscontri immediati, da persona poco paziente quale sono, ho deciso di toglierli dalla piattaforma. Non avevo tempo per stare dietro alla pubblicazione settimanale e mi ero scoraggiata molto, non ricevendo tante letture. Circa un anno dopo, mi è tornata la voglia di riprovarci. Ho recuperato le credenziali dell’account Wattpad e ho ricominciato a pubblicare da zero. Sapevo dentro di me che quella era la storia giusta e che dovevo insistere. Ho ricominciato a scrivere con costanza, buttando giù tutta la trama, cambiando prologo, incipit e intreccio della fabula, e poi ho ricominciato anche ad aggiornare sulla piattaforma. Mi sono imposta di avere pazienza e aspettare, mantenendo comunque uno scarto tra capitoli scritti sul pc e capitoli pubblicati, in modo da non rimanere mai senza capitolo da aggiornare.

3) Quanto ha influito il pubblico nella stesura della storia? Hai calibrato la tua scrittura sulla base delle opinioni dei tuoi lettori?

Il pubblico non ha influito sulla storia, né sulla trama. Quella è una cosa che avevo chiara fin dall’inizio. E non ha influito neanche sulla scrittura e sulle tematiche trattate, anzi. Wattpad era piena di fanfiction con dinamiche di trama molto ripetitive: il bad boy, l’ambientazione liceale americana e altre caratteristiche ricorrenti; la mia storia parlava di ultras, tifo organizzato, disabilità, ambientata in una città portuale italiana, pur essendo una storia d’amore. Sinceramente, per questo motivo, non avrei mai creduto che avrebbe ottenuto tanto successo. Però i miei lettori sono stati determinanti per spronarmi, per credere in me stessa e nel fatto che sarei riuscita a raggiungere la meta. Sono stati la mia forza in un periodo della mia vita davvero nero.

4) Dopo quanto sei stata notata dalla casa editrice Sperling&Kupfer?

Ho ripreso a pubblicare su Wattpad, dopo il primo tentativo fallimentare, alla fine della stagione lavorativa estiva, era ottobre 2016. Per ricominciare a scrivere davvero, ho iniziato con le poesie. Pubblicavo una raccolta nella sezione Poesia della piattaforma e da lì ho cominciato a crearmi un giro di lettori e di conoscenze. A novembre ho ripreso la storia in mano, concludendo gli aggiornamenti a febbraio 2017. A Giugno 2017 è arrivata l’email della Sperling&Kupfer, tre giorni dopo ero a Segrate ed è iniziata l’avventura.

5) Perché, secondo te, le case editrici osservano con attenzione le pubblicazioni su WattPad?

Credo che la forza di Wattpad stia nel fatto che dà un feedback quantificabile e numerabile. Una storia che piace a un editor, ma che nessuno ha mai letto, è un salto nel vuoto, in termini di investimento. Una storia con un milione di letture (il numero che avevo io quando sono stata contattata) ha già una fan base solida di persone affezionate all’autore e alla storia, che probabilmente compreranno il romanzo in libreria e sosterranno lo scrittore o la scrittrice. Inoltre, i lettori di Wattpad che decidono di acquistare la storia in libreria, spesso si trovano a comprare romanzi non solo editati, ma anche ampliati, stravolti e quindi in un certo senso inediti, diversi dalla versione che già conoscono, come è stato per il mio.

6) Hai raggiunto più di due milioni di letture. Qual è stato il fattore determinante? La trama, i personaggi, lo stile?

Credo che il fattore dominante sia stato la trama insolita per il tipo di piattaforma. Una storia quasi interamente ambientata in un ospedale, con una protagonista disabile e un incidente cruento che accade nel secondo capitolo. Penso che il lettore sia stato spinto a continuare proprio dall’incidente iniziale per scoprire le sorti dei protagonisti. E poi un amore crudo, viscerale e quindi reale. Queste erano le cose che mi ripetevano nei commenti. Già dal titolo, “Tutto il buio dei miei giorni”, la storia non spiccava per allegria e invece ha funzionato. Gli ultras e la curva, la mia più grande passione, mi hanno portato fortuna!

7) Quali sono i consigli che daresti a un giovane autore o autrice che oggi vuole iniziare a pubblicare le sue storie e i suoi racconti su WattPad?

Di mettersi in gioco, accettare ogni commento, imparare da quello che i lettori dicono di ogni capitolo e soprattutto avere pazienza. Se io non avessi tentato una seconda volta questa via, probabilmente non sarei mai riuscita a pubblicare con una grande casa editrice, almeno non a quest’età. La mia intenzione era infatti quella di togliere la storia da lì per tentare un concorso letterario, e invece sono stata contattata prima. Wattpad è una palestra, non tutto quello che viene pubblicato sulla piattaforma sarà buono, (io ho scartato una decina di storie in questo modo, pubblicandole sulla piattaforma e poi togliendole prima della fine, dopo aver capito che non erano la storia giusta), ma serve per migliorare, per aggiustare il tiro e per parlare di scrittura con altre persone che condividono la tua stessa passione.

Grazie mille Silvia per aver condiviso con noi la tua esperienza e in bocca al lupo per l’uscita del tuo nuovo romanzo, Tutto il mare è nei tuoi occhi, spin-off del romanzo d’esordio partito da Wattpad.

Spero che i consigli di Silvia ti siano d’aiuto per emergere e farti notare da lettori ed editori.

 

Conclusioni


Siamo giunti al termine di questa corposa guida pratica su Wattpad. Come hai avuto modo di leggere nel self publishing ci vogliono studio, competenze e consapevolezza.

Se sei agli inizi del tuo percorso di scrittore ti sarai accorto che le prime stesure sono di pancia, istintive, improvvisate. Hanno lo scopo di dare sfogo alle emozioni più profonde; una valvola che serve a gridare, piangere, ridere, sbloccarti davanti ai limiti mentali spesso autoimposti.

Quando però si decide di fare il salto di qualità bisogna necessariamente mettere ordine tra le idee e dare una direzione alla creatività, altrimenti il rischio è quello di scrivere un romanzo poco coerente e credibile. E questo mina anche l’originalità dell’opera.

Ricorda che le case editrici sono sempre alla ricerca di nuovi romanzi, ma questi devono essere comprensibili e interessanti. Non puoi presentare una storia che ha senso solo nella tua testa.

Mettiti nei panni dei lettori, e non intendo nel senso di compiacerli, ma di creare le condizioni per aiutarli a comprendere la storia e a emozionarsi durante la lettura.

Per raggiungere questi obiettivi c’è una sola strada: progettare il romanzo prima di scriverlo.

Come dicevo all’inizio della guida, l’elemento imprescindibile per farti notare è la qualità dell’opera. Devi conoscere le regole della narratologia e devi assolutamente imparare a costruire il tuo romanzo con criterio.

Spesso il problema non è la mancanza di fantasia, ma è la mancanza di metodo. Non sprecare l’opportunità di farti notare seguendo solo l’istinto.

Negli anni ho creato il primo corso italiano dedicato alla progettazione narrativa di un romanzo per due motivi: aiutarti a orientare nella direzione giusta la tua immaginazione e insegnarti un metodo pratico per organizzare le idee. 

Datti una possibilità. Impara a progettare il tuo romanzo, senza limitare la tua creatività. Segui Progettazione su Misura.

Ti auguro di raggiungere il successo letterario che meriti,

Stefania